Annullata Funzione religiosa in una scuola pubblica

E’ di questi giorni una campagna condotta dal nostro circolo per fare rispettare la normativa vigente in tema di : funzioni religiose” in ambito scolastico ed in orario di lezione.
I fatti: all’Istituto Comprensivo “D.Matteucci” di Faenza-Centro ,presso la scuola secondaria di1° grado Cova-Lanzoni, era stata programmata la celebrazione di una Messa nella locale palestra alle ore 08,00 (orario di lezione), di sabato 21/12/2013. Naturalmente la partecipazione o meno alla funzione era facoltativa e chi non era interessato poteva andare a lezione dalle ore 09,00. Appena venuti a conoscenza dell’episodio, abbiamo spedito una mail alla Dirigente Scolastica e per conoscenza al Consiglio d’Istituto, ricordando loro che tali “funzioni” non sono consentite in una scuola PUBBLICA e in orario di lezione. Citando tutta una serie di Leggi che a partire dal 1974 si sono succedute per arrivare poi alla fine a due sentenze: la prima del TAR Emilia-Romagna n.250/93 e una del TAR Veneto n.2478/99.
Ora tale iniziativa è stata giustamente annullata perché la Legge è dalla nostra parte, ma tutto ciò ha scatenato una serie di reazioni da parte di molti genitori, i quali hanno ritenuto lesi i loro diritti. Non mi dilungo oltre e, mi limito ad allegare copia della stampa locale, riportanti i fatti su esposti. Naturalmente, non siamo noi gli autori delle “dichiarazioni” e dei malumori in essi citati. Sono le dichiarazioni dei sostenitori della legittimità a celebrare Messe, magari anche benedizioni, sottratte ingiustamente loro. Ringraziamo per la pubblicità gratuita che ci è stata fatta, ma ribadiamo la nostra ferma volontà nel ritenere che uno Stato laico debba garantire i Diritti e i Doveri di tutti. Credenti e non.messa131220

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Annullata Funzione religiosa in una scuola pubblica

  1. Monica G. scrive:

    Avete fatto bene, chi vuole fare la messa la faccia in chiesa non a scuola. A scuola si deve studiare. Piu’ matematica e meno religione!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 − due =