SOLIDARIETA’ AL PRESIDE DI UNA SCUOLA PUBBLICA

Nei giorni scorsi, in una scuola pubblica , all’istituto “Brofferio” di Cafasso (TO), si sarebbe dovuta svolgere una  “visita pastorale” da parte dell’Arcivescovo di Torino Mons. Nosiglia. L’alto prelato era atteso dai ragazzi della secondaria di primo grado (scuola media) per un incontro durante l’orario di lezione, ma è stato invitato a presentarsi alle ore 14,00, cioè dopo il termine delle lezioni, all’uscita di scuola.

A rispondere al prelato , è stato il Dirigente Scolastico della scuola, il quale non avendo avuto il tempo necessario per deliberare con il Collegio Docenti la visita in questione e, volendo evitare inutili polemiche,  nel rispetto delle diverse sensibilità delle famiglie, chiedeva di spostare l’orario di visita.

Il Vescovo Nosiglia di fronte a tale “affronto” ha preferito rinunciare perché  ” cosa  ci vado a fare a parlare ai muri” !!?

L’insegnate di religione della scuola medesima, nonché Consigliere Comunale di “maggioranza” al Comune di Cafasso e il parroco della comunità, hanno  “acceso i fuochi contro il Dirigente Scolastico accusandolo di censura e mancanza di rispetto per le famiglie e gli studenti. (v. all.)

La Ministra Fedeli addirittura afferma ” non si è tenuto conto del pluralismo e del rispetto che è dovuto, senza discriminare nessuno per la religione, come del resto è previsto anche  dall’art. 3 della Costituzione”.  Strana concezione del rispetto dell’art 3 della Costituzione che, vale sempre e solo a senso unico, ma mai nei confronti di chi non ha fedi religiose in cui credere o fedi religiose diverse dalla nostra !!

La nostra solidarietà va comunque al Preside, Prof.  Diego Ieva, per questi attacchi vergognosi da parte sia della Curia, sia delle Istituzioni.

Alleghiamo anche il Comunicato Stampa che la UAAR nazionale ha emesso in solidarietà al Dirigente Scolastico e a sostegno della “laicità della scuola pubblica”.

Alleghiamo anche Comunicato Stampa  della Chiesa Evangelica, Battista, Metodista e Valdesi anche in merito all’immissione dell’insegnate di religione nelle Commissioni d’esame di terza media.

Infine alleghiamo articoli giornali.

 

 

Torino- Vescovo Nosiglia visita pastorale scuola Preside dice no

Torino negata visita pastorale

 

Questa voce è stata pubblicata in Scuola. Contrassegna il permalink.

2 risposte a SOLIDARIETA’ AL PRESIDE DI UNA SCUOLA PUBBLICA

  1. Klaud scrive:

    ”Volevo parlare ai ragazzi, non ai muri in aule vuote”.
    Per quello ci sono già le chiese.

    ”L’alto prelato era atteso dai ragazzi della secondaria di primo grado (scuola media) per un incontro durante l’orario di lezione”
    Il prelato, veramente, non era atteso dai ragazzi… si era imposto.

  2. admin scrive:

    Esatto !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

20 + quindici =