Darwin day 2012: Giorgio Vallortigara

L’evoluzione implica cambiamento ma non necessariamente progresso. E progresso, poi, rispetto cosa? Gli ambienti cambiano e ciò che è ben adattato oggi può non esserlo domani, in circostanze diverse.

Darwin day 2012

DOMENICA 19 FEBBRAIO

ore 10.30

libreria Feltrinelli, via IV Novembre, 7 Ravenna

Giorgio VALLORTIGARA

Professore di neuroscienze

Università di Trento

autore di

La mente che scodinzola. Storie di animali e di cervelli

(Mondadori università, 2011)

Incontrerà il pubblico

La prima parte del volume affronta temi che hanno a che fare con le emozioni e l’intelligenza negli animali e nell’uomo. Ad esempio, perché preoccuparsi delle asimmetrie nello scodinzolio dei cani? L’asimmetria può avere una valenza comunicativa: a seconda che avvenga maggiormente verso destra o verso sinistra può rappresentare un’attitudine benevola o malevola di un cane verso un altro cane. La seconda parte del volume dimostra come credere nell’esistenza di Dio, l’origine della legge morale, ma anche l’essenzialismo psicologico (e quindi il valore che diamo alle cose, considerandole nella loro unicità e autenticità), siano un retaggio della nostra storia biologica, si riferiscono cioè all’esito di costruzioni e modificazioni delle nostre menti che sono state foggiate dalla selezione naturale. Da ciò deriva la direzione della vita intellettuale dell’umanità intera.

Scarica l’invito (aggiornato con Redi il 4 marzo)

Un'immagine del Darwin day 2012 (Vallortigara)

Questa voce è stata pubblicata in Incontri del circolo, Informazioni, Iniziative pubbliche, Istituzioni, Opinioni. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 4 =