REGIONE LAZIO; CONCORSO MEDICI NON OBIETTORI

A seguito del rischio di rendere vana la legge 194/78 sull’interruzione volontaria di gravidanza (IVG) da parte delle donne che scelgono liberamente di avvalersi di questo diritto, la Regione Lazio e il suo Presidente Zingaretti, hanno indetto un concorso per l’assunzione di due medici che non intendano diventare obiettori.

A fronte di questa scelta, l’Ordine dei Medici Cattolici della Capitale, ha scritto una lettera chiedendo di revocare quel concorso.  http://www.lettera43.it/it/articoli/politica/2017/02/23/aborto-lavra-zingaretti-revochi-lassunzione-dei-non-obiettori/208754/

A costoro rispondono diverse ginecologhe in difesa della decisione della Regione lazio per l’assunzione di due ginecologi non obiettori, all’Ospedale S.Camillo di Roma.

https://www.change.org/p/10463297/psf/offer/subscription?offer_id=698

Ovviamente siamo dalla parte di questi ultimi ed invitiamo a firmare anche la petizione promossa attraverso “change.org” a sostegno della Legge 194/78 e della decisione presa dal Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.  Inoltre speriamo che tale decisione, venga presa anche da tutte le altre Regioni italiane con il medesimo principio a difesa di un Diritto sancito anche attraverso un referendum nel 1974..

Questa voce è stata pubblicata in Diritti civili. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 − 7 =